Sui sentieri dei Partigiani

La Resistenza partigiana fu l'insieme dei movimenti politici e militari che in Italia si opposero al nazifascismo nell'ambito della guerra di liberazione italiana.
La Resistenza costituisce il fenomeno storico nel quale vanno individuate le origini stesse della Repubblica Italiana.
Il periodo storico in cui il movimento fu attivo, comunemente indicato come "Resistenza", inizia dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 e termina nei primi giorni del maggio 1945.
In questo periodo le nostre montagne sono state teatro della lotta per la libertà, un ambiente favorevole per sottrarsi alla cattura, retroterra ideale in cui organizzarsi, le montagne erano per i combattenti, luoghi amici, nei quali si muovevano a proprio agio.
Vari itinerari raccontano questa storia, gli escursionisti di oggi trovano sentieri ben segnalati e tenuti in efficienza dalle sezioni del C.A.I. e A.N.P.I. e dalle associazioni che studiano la storia partigiana.
Ci ricordano che quelli sui quali stiamo camminando sono stati, letteralmente, "sentieri di libertà".

La nostra sezione desidera promuovere in tal senso questa conoscenza, di seguito quindi le iniziative proposte sui "Sentieri della resistenza partigiana".